Partecipazioni Vintage: le idee più belle

Il giorno più bello arriva dopo molto tempo dedicato alla sua realizzazione: dal catering alla chiesa, dal vestito alla macchina, sono tutta una serie di dettagli più o meno grandi, ma sempre importanti.
Uno di questi aspetti è certamente quello di scegliere con cura le partecipazioni. Sono la vetrina grazie alla quale i nostri invitati potranno farsi un’idea sull’eventuale tema delle festa, oltre ad avere tutte le indicazioni utili per raggiungerci.
Oggi vogliamo darvi qualche dritta per realizzare un invito Vintage, con tutti gli elementi che lo renderanno unico!

Semplicità

La partecipazione Vintage ideale è semplice e diretta: oltre al nome degli sposi ed al dettaglio della cerimonia e del ricevimento, non occupate troppo spazio con informazioni che gli invitati possono magari avere direttamente sul posto.

Varietà di Stile

Se da una parte la semplicità è d’obbligo, dall’altra più variazioni sul tema renderanno l’invito un piccolo ricordo che sarà bello, per i partecipanti, conservare. Scrivere le informazioni in caratteri diversi, seguendo lo stile tipografico in voga negli ultimi anni. Se studiato bene, il risultato vi lascerà senza parole.

Dare uno spessore

Un cartoncino grezzo, una stoffa rigida, persino delle sottili tavole di legno: il materiale della partecipazione diventa in questo caso fondamentale, in quanto stimola l’unico altro senso coinvolto nell’azione dopo la vista, e cioè il tatto. Un materiale poco lavorato ed originale (magari un cartoncino con base lavagna) sorprenderà tutti quanti, voi per primi.

Divertitevi!

La libertà di un invito Vintage non è replicabile in nessun’altra simile situazione: sfruttatela quindi per divertire e divertirvi! Icone che distinguano gli sposi, colori più vivi del classico bianco e nero, anche personalizzare ogni biglietto con un ricordo di un episodio vissuto con chi si invita insomma, ogni vostra idea sarà realizzabile grazie alla versatilità del matrimonio Vintage!

Leave a Comment