Matrimonio vintage: idee per una location da sogno

Uno dei trend più seguiti del momento è il matrimonio vintage. Il retrò è sempre di gran tendenza e, sempre più spesso, gli sposi lo scelgono per organizzare delle nozze da sogno. La tendenza raggiunge naturalmente anche gli atelier per la sposa ma, quando il vintage è legato al tema matrimonio solo l’abito non basta.

Se scegliete di adottare questo stile, sicuramente è perché amate l’allure di un tempo e volete esprimerlo in diverse sfumature. Allora avete bisogno di una location adatta! Immaginate una sala dai colori impolverati, tonalità del sabbia, pizzi di cotone, frange e velluti… Nulla lasciato al caso. La cura dei dettagli è fondamentale: dalle tovaglie ai tendaggi, dai piatti ai centrotavola, dall’arredo ai fiori, tutto deve ricordare lo stile scelto.

vintage locationQuali sono le location più adatte per un matrimonio vintage?

Ma forse non sapete ancora dove svolgere il ricevimento. Il nostro consiglio è di tenere in mente che non tutti i luoghi sono adattabili al vintage. Una scelta giusta potrebbe riguardare sicuramente degli spazi aperti in cui sfruttare la luce naturale per ricreare un’atmosfera patinata.

Qualche esempio? Vecchi casolari di campagna, spiagge, ristoranti circondati da boschi verdi o grandi terrazze. L’ideale sarebbe orientarsi verso i luoghi meno conosciuti, per colpire maggiormente la curiosità degli ospiti che avranno tanto altro da scoprire. Sicuramente le location più adatte ad un matrimonio vintage sono quelle che danno la sensazione del “vissuto”, che portano con sé tratti, caratteristiche che riconducono alla propria storia.

Come personalizzare il tuo matrimonio vintage

Chi pensa ad un matrimonio vintage, certamente, vuole distaccarsi dalla tradizione. Una volta deciso lo stile, non vi resta che personalizzare la vostra location con addobbi curati ad arte per portare un po’ di vintage in ogni dettaglio del vostro matrimonio: dagli abiti agli allestimenti!

Prima di selezionarli, bisogna capire bene quale sfumatura si vuole dare al proprio matrimonio. Ci ispiriamo al vintage di quali anni? Scegliamo, per esempio, gli anni ’20.

Obiettivo: evocare un’atmosfera di altri tempi, condurre gli ospiti in un viaggio immaginario nei primi decenni del XX secolo, negli anni del jazz e del charleston. Partiremo dall’invito. Per le partecipazioni di nozze scegliete una carta pergamenata e un motivo grafico ispirato all’art déco (che andrete a riportare sui dettagli cartacei, i segnaposto ad esempio). Per i colori è preferibile una palette di colori tenui.

Per esempio, al bianco o all’ocra  si possono abbinare colori pastello come un rosa chiaro e un sabbia. La location va allestita con elementi decorativi preziosi come tessuti merlettati, gabbiette e candelabri. Per gli addobbi floreali, potete abbondare  di roselline color pesca e bianche.

Ma ogni dettaglio va immortalato sulla cornice giusta per assicurare un ricordo indelebile. E allora non sottovalutate l’importanza del fotografo! Il fotografo del vostro matrimonio vintage sceglierà ovviamente uno stile fotografico consono per imprigionare quelle note d’epoca che avete voluto ricreare. Infine, per concludere in bellezza, non dimenticate il divertimento: musica no stop e tutti in pista al ritmo di jazz e swing!

vintage Matrimonio-vintage matrimonio vintage

Leave a Comment